Come configurare il Reverse Charge in Odoo

Partiamo con una serie di articoli dedicati alla contabilità italiana per aiutarti a configurare il tuo gestionale open source Odoo.

In quali settori viene utilizzato il Reverse Charge?

Il Reverse charge, viene utilizzato in diverse attività economiche:

  • settore edile

  • servizi di pulizia

  • servizi di installazione impianti

Come mai si parla di Reverse Charge?
Qual è il suo scopo?


È stato creato ed adottato per salvaguardare dalle frodi IVA.
Essenzialmente lo scopo è quello di impedire la detrazione dell’Iva sugli acquisti e combattere le frodi (denominate frodi "carosello" ) evitando che l’acquirente detragga l’Iva anche in mancanza di versamento da parte del fornitore.
Cos'è l'inversione contabile o Reverse Charge?

L'inversione contabile praticamente è un meccanismo il quale permette, in caso di cessioni di beni o prestazioni di servizio, di far ricadere l'obbligo IVA non sul cedente o sul prestatore, ma sul destinatario, ovviamente se soggetto passivo IVA.
la fattura che viene emessa dal venditore è senza l'addebito dell'imposta;
la fattura viene integrata dall'acquirente  con l'aliquota di riferimento per il tipo di operazione fatturata e, nel medesimo momento, si procede con la duplice annotazione nel registro acquisti ( fatture di acquisto) e nel registro vendite (fatture emesse).

Si prevede l’applicazione dell’Iva da parte del destinatario del bene o del servizio invece che da parte del cedente o prestatore.

Come si applica l'inversione contabile?

Il cedente o prestatore del servizio emette fattura senza Iva specificando che l’operazione è soggetta a inversione contabile per effetto dell’art. 17 (comma 3 – 5 – 6) del DPR 633/72.
Il destinatario del bene o del servizio soggetto ad inversione contabile integra la fattura ricevuta indicando l’aliquota Iva dell’operazione.
La fattura integrata deve essere registrata sia nel registro delle fatture emesse o dei corrispettivi che nel registro degli acquisti.

Come funziona nel software gestionale open source Odoo?

Nel software gestionale open source dovrai installare un modulo sviluppato dall'OCA (Odoo Association Community) appositamente per il reverse charge, chiamato  l10n_it_reverse_charge.
Tale modulo permette di automatizzare le registrazioni contabili derivate, per esempio, dalle fatture fornitori intra ed extra UE mediante il reverse charge IVA.

È inoltre automatizzata la procedura di annullamento e riapertura della fattura fornitore.

Ovviamente l'addon deve esser prima ben configurato.

Posso utilizzarl nel software gestionale open source Odoo?

Sì, in Odoo avrai la possibilità di poter utilizzare il Reverse Charge.

Ecco il link del Repository della OCA.

Il modulo permette di automatizzare le registrazioni contabili derivate dalle fatture fornitori Intra UE ed Extra UE mediante l'inversione contabile IVA. Inoltre è automatizzata la procedura di annullamento e riapertura della fattura fornitore.È inoltre possibile utilizzare la modalità "con autofattura fornitore aggiuntiva". Questa modalità viene usata solitamente per fornitore Extra UE per mostrare, nel registro IVA acquisti, una fattura intestata alla propria azienda (autofattura passiva).

L'autofattura passiva verrà poi riconciliata con l'autofattura attiva, anche quest'ultima intestata alla propria azienda.

Il modulo è attualmente disponibile per le versioni 8, 10, 11 e 12 di Odoo.

Come funziona nel gestionale?

1) Crea le nuove imposte che ti serviranno successivamente per la mappatura ad esempio

  • Iva al 22% RC (credito)

  • Iva al 22% RC (debito)

2) Crea il tipo di inversione contabile
facendo attenzione a valorizzare certi campi come

  • il metodo che dovrà essere autofattura

  • il registro autofattura,  dovrai crearne uno apposito (punto 3)

  • il registro di pagamento autofattura, dovrai crearne uno apposito, magari denominato Riconciliazione RC (punto 5)


3) Crea un registro per l'autofattura

Crea un registro per l'autofattura, valorizzando i campi

  • tipo , che dovrà essere vendita;

  • codice breve, ti consiglio AF;

  • conto in dare/avere predefinito , dovrai creare un conto per l'autofatturazione denominato ad esempio "transitorio autofatturazione" (punto4).


4) Crea un conto dare predefinito

Crea un conto dare predefinito, valorizzando i campi

  • Codice conto, codice del conto preso dal tuo piano dei conti.

  • Nome, transitorio autofatturazione.


5) Crea un registro denominato Riconciliazione RC

Crea successivamente un registro denominato ad esempio "Riconciliazione RC"

  • conto dare avere predefinito/conto avere predefinito, inserirai quello che utilizzat nel punto 4


6) Crea una posizione fiscale "Reverse Charge"

Crea una posizione fiscale chiamata per esempio "Regime RC Italia" o "Reverse Charge", dove andrai a valorizzare il campo TIPO RC con quello che hai creato precedentemente e fare la mappatura idonea ad esempio Iva 22% (credito) - Iva 22% RC (credito)



7) Associalo al fornitore

 Successivamente potrai collegare al fornitore la posizione fiscale  che hai creato, da Vendite e Acquisti.


Condividi 

Se anche tu vuoi iniziare ad utilizzare Odoo oppure cerchi un valido supporto...contattaci!

Stay tuned!
in Blog
Errori più frequenti